Disattivazione della soluzione di idempotenza precedente di Adyen

Perché stiamo cambiando la nostra soluzione di idempotenza?

Adyen ha sviluppato una nuova infrastruttura di idempotenza in grado di aumentare in modo ottimale con la crescita della piattaforma di Adyen. Questa nuova infrastruttura consente un'elaborazione con maggiore sincronia, una logica migliorata per la gestione dei nuovi tentativi e una migliore resilienza.

Grazie a questa nuova infrastruttura, Adyen disattiverà la sua precedente soluzione per l'idempotenza. Per i commercianti che si avvalgono della nostra soluzione legacy sarà necessario procedere ad una revisione della loro integrazione e, eventualmente, effettuare degli aggiornamenti.

 

Qual è la tempistica prevista per questo cambiamento?

La disattivazione della precedente soluzione di idempotenza sarà realizzata in due fasi:  

  • Ambiente di prova – Disattivazione della soluzione precedente entro mercoledì 1 luglio
  • Ambiente operativo – Disattivazione della soluzione precedente entro martedì 15 settembre

La nostra nuova infrastruttura di idempotenza è già disponibile per i commercianti nell'ambiente di prova e in quello operativo. Di seguito sono riportate le date relative ad entrambe le fasi della migrazione:

 

Fino al 30 giugno 2020

1 Luglio 2020

Fino al 14 settembre 2020

15 settembre 2020

Ambiente di test

I commercianti aggiornano l'infrastruttura di test e migrano verso la nuova soluzione

Adyen disattiva la soluzione obsoleta

   

Ambiente operativo

    

I commercianti aggiornano l'infrastruttura live e migrano verso la nuova soluzione

Adyen disattiva la soluzione obsoleta

 

Quali sono le principali differenze tecniche tra le due soluzioni di idempotenza?

La tabella seguente riassume le principali differenze tecniche:

 

Infrastruttura di idempotenza precedente

Nuova infrastruttura di idempotenza

Intestazione richiesta http

- Utilizza una chiave http pragma con un valore di intestazione delle direttive pragma

- Utilizza una chiave di idempotenza http con un identificatore univoco (fornito dal commerciante)

- L'intestazione è inclusa solo nei nuovi tentativi

- L'intestazione viene inviata in tutte le richieste

- L'uso dell'intestazione trasforma l'elaborazione da sincrona ad asincrona

- L'uso dell'intestazione non influisce sull'elaborazione sincrona

Gestione dei nuovi tentativi

- Invia una notifica del codice evento PROCESS_RETRY insieme alla consueta notifica per le richieste

- Invia la consueta notifica impiegata per le richieste di autorizzazione

Gestione degli errori

- Non pertinente

Fornisce errori di risposta per una logica migliorata dei nuovi tentativi

Identificatore univoco della transazione

- Utilizza l'account del commerciante e il riferimento univoco del commerciante per identificare una determinata transazione

- Utilizza una chiave idempotente creata dal venditore, tipicamente generata attraverso il tipo UUID versione 4 (casuale)*

*Nota bene: il servizio di idempotenza di Adyen è specifico per ogni regione, pertanto le relative chiavi univoche fornite al commerciante non devono essere utilizzate su scala interregionale nel caso in cui si debba operare in più di una regione.

 

Dove posso trovare altre informazioni sulla più recente soluzione di idempotenza di Adyen?

Per ulteriori informazioni, consulta i nostri documenti disponibili nella pagina della documentazione Adyen, che puoi trovare qui: API idempotenza.

Nota bene: il servizio di idempotenza di Adyen è specifico per ogni regione, pertanto le relative chiavi univoche fornite al merchant non devono essere utilizzate su scala interregionale nel caso in cui si debba operare in più di una regione.

Ulteriori informazioni sulle chiavi di idempotenza si trovano in questa pagina: ambito di applicazione della chiave e periodo di validità.

 

Quali sono le prossime misure che devo intraprendere in vista di questo cambiamento?

La nostra nuova infrastruttura di idempotenza è già disponibile nell'ambiente di prova e in quello operativo. Il tuo team di tecnici o l'integrator può già procedere alla verifica della tua integrazione dei pagamenti per valutare le modifiche necessarie e collaudarle in relazione ai nostri endpoint.

Questo articolo ti è stato utile?
Utenti che ritengono sia utile: 2 su 8