Quando verrà applicata la PSD2/SCA?

Ultimo aggiornamento: 28 agosto 2020

ULTIME NOTIZIE SU PSD2/SCA
Per informazioni aggiornate sulle scadenze per la migrazione alla SCA, consulta le informazioni sui paesi in questa sezione.

Ritardi nell'applicazione della SCA a causa dell'emergenza di Covid
18 giugno 2020
La Commissione europea (CE) ha risposto alla lettera dell'EPIF, in cui le parti coinvolte nel mercato dei pagamenti con carta di credito hanno chiesto all'EBA di concedere "almeno sei mesi aggiuntivi" per far rispettare la SCA a causa della pandemia di COVID. La CE è consapevole dei problemi che la pandemia sta causando al commercio al dettaglio e delle conseguenti difficoltà di adattamento dei sistemi IT, data la situazione attuale. Tuttavia, è convinta che al settore sia stato concesso tempo a sufficienza per conformarsi agli obblighi della SCA. Pertanto, alla luce di quanto sopra, la CE non ritiene opportuno che la piena applicazione della SCA venga ritardata ulteriormente.

30 aprile 2020
Il Regno Unito è il primo paese a prorogare di 6 mesi il termine di applicazione a causa della crisi di Covid. La nuova scadenza è fissata per il 14 settembre 2021.

25 marzo 2020
L'ABE ha pubblicato una dichiarazione sulle questioni relative ai consumatori e ai pagamenti alla luce della situazione COVID-19. L'ABE ha dichiarato che monitorerà l'impatto del COVID-19 sulla disponibilità del settore ad attuare l'SCA.

Parere ABE del 16 ottobre 2019
Il 16 ottobre 2019 l'Autorità bancaria europea (ABE) ha pubblicato un nuovo parere  sulla migrazione e la tempistica della PSD2 SCA. In esso, l'ABE afferma che agli organismi di vigilanza nazionale verrà consentito di non applicare il regolamento fino al 31 dicembre 2020.

SCA (Strong Customer Authentication) prevista dalla PSD2
Dopo la pubblicazione da parte dell'EBA del parere sugli elementi della Strong Customer Authentication, l'EBA ha concesso alle autorità competenti (Competent Authority, CA) nazionali un margine di controllo sulle modalità e sulle tempistiche di attuazione della SCA post-PSD2.

Va ricordato che una banca emittente può comunque scegliere di richiedere SCA/3DS, anche se il paese non imporrà l'applicazione della direttiva PSD2. Per questo motivo, si consiglia a tutti i commercianti di prepararsi a ricorrere alla SCA su tutte le transazioni che rientrano nell'ambito di applicazione della PSD2. In molti tipi di integrazione, quindi, Adyen non proporrà il 3DS laddove la banca non lo richiede (ancora) e lo utilizzerà dove è necessario, con il nostro RevenueAccelerate Authentication Engine .

Ti consigliamo di applicare la SCA per le tue transazioni nell'ambito della PSD2. Scopri come farlo qui.  I commercianti che non modificano l'elaborazione dei pagamenti in tempo potrebbero riscontrare un tasso di rifiuto più elevato per i pagamenti online fino alla fine dell'anno. 

Se attualmente non stai offrendo 3D Secure, inizia subito ad integrarlo.

Qui puoi trovare un elenco esaustivo dei piani di migrazione specifici per paese, solo a scopo informativo. L'elenco verrà aggiornato continuamente man mano che la situazione si evolve. Tieni presente che con "parti" si fa riferimento ad acquirenti ed emittenti e non direttamente ai commercianti, salvo ove diversamente specificato dalle autorità di regolamentazione stesse. Non è necessario per Adyen né per i commercianti richiedere attivamente una proroga presso gli organi di vigilanza non olandesi, poiché l'unico organo di vigilanza pertinente per Adyen è la DNB nei Paesi Bassi.

Informazioni sullo schema PSD2

American Express
Amex emette le proprie carte, il che significa che può controllare completamente se le autorizzazioni saranno rifiutate o meno. American Express ha confermato che "le regole della SCA saranno applicate interamente dal 31 dicembre 2020". I commercianti sono comunque incoraggiati a proseguire con i loro sforzi per attuare la SCA anche in anticipo rispetto a tale data.

Per la Francia, il Belgio e i Paesi Bassi, Amex segue i piani di migrazione e le linee guida delle autorità nazionali competenti (ad es. le banche centrali nazionali) per l'applicazione della logica di conformità SCA PSD2, compresi i soft decline. Puoi trovare quei piani qui.

Si noti che per gli altri paesi dell'UE, ad esclusione di quelli menzionati sopra e del Regno Unito, American Express seguirà gli orientamenti e il piano di migrazione dell'autorità nazionale competente (NCA) spagnola, Banco de España, che finora non ha presentato un piano di migrazione.

Inoltre American Express si sta rivolgendo attivamente ai commercianti in comune per assicurarsi che attivino almeno SafeKey 1.0 (3D Secure 1.0). Se un commerciante non lo ha ancora fatto ed è già iscritto ad Amex, può chiedere al supporto tecnico di attivare 3DS/SK1.

Visa
Visa ha reso noti diversi mandati e scadenze per garantire che il mercato SEE SCA sia pronto prima del 31 dicembre 2020:

  • 14 marzo 2020:
    Gli emittenti devono essere attivi su EMV 3DS 2.1. Da questa data in poi, i commercianti riceveranno la copertura assicurativa contro le frodi sia su EMV 3DS con autenticazione che sulle transazioni con tentata autenticazione, quando gli emittenti europei non sono attivi su EMV 3DS. Ci si aspetta quindi che tutti gli emittenti europei sappiano dare una risposta di autenticazione EMV 3DS e l'emittente si assumerà ogni responsabilità in caso di frode.
  • 1 luglio 2020
    Visa si appresta a introdurre una commissione sulla condotta dell'emittente per le transazioni EMV 3DS abbandonate. La commissione verrà dapprima applicata per ogni transazione abbandonata al di sopra di una soglia del 15%, per poi essere ridotta progressivamente fino a una soglia del 5%. La percentuale di abbandono impiegata nel calcolo escluderà le evenienze in cui i commercianti scelgono di non sottoporre il consumatore a una richiesta di verifica.
  • 14 settembre 2020
    Visa prolunga il monitoraggio del programma delle prestazioni per inserire l'autenticazione basata sul rischio, l'esonero e l'esenzione dalla SCA e le transazioni fuori dall'ambito di applicazione della SCA.
  • 20 settembre 2020
    I commercianti dovrebbero supportare la versione più recente di EMV 3DS supportata dagli emittenti, che in questo caso è la 2.2. Il passaggio può essere fatto con EMV 3DS 2.1 o 2.2.

La linea guida generale di Visa consiglia ai commercianti di essere pronti a ricevere soft decline e di effettuare l'autenticazione laddove necessaria al più presto, a prescindere dal mercato in cui effettuano l'elaborazione.

A parte ciò, gli emittenti Visa seguono per lo più i piani di migrazione e gli orientamenti delle autorità nazionali competenti (ad es. le banche centrali nazionali) per l'applicazione della logica di conformità alla SCA prevista dalla PSD2, compresi i soft decline. Puoi trovare quei piani qui.

Mastercard
Mastercard ha pubblicato le seguenti scadenze per consentire a tutte le parti del SEE di essere pronti per il mercato in vista del 3DS2:

  • 01 luglio 2020
    A partire da luglio 2020 i commercianti dovrebbero supportare EMV 3DS 2.1 e versioni successive.

Oltre a questo, gli emittenti Mastercard seguono per lo più i piani di migrazione e gli orientamenti delle autorità nazionali competenti (ad es. le banche centrali nazionali) per l'applicazione della logica di conformità SCA PSD2, compresi i soft decline. Puoi trovare quei piani qui.

Diners/Discover
Diners e Discover forniranno una soluzione per i soft decline entro il 14 ottobre 2020. Non ci sono ulteriori informazioni su quando verrà applicata.

China Union Pay
Nessuna informazione disponibile.

JCB
Nessuna informazione disponibile.

Cartes Bancaires

La Banque de France ha pubblicato un piano di incremento per i soft decline, che sarà seguito da tutti gli emittenti di Cartes Bancaires. Ulteriori informazioni sono disponibili qui.

 

Questo articolo ti è stato utile?
Utenti che ritengono sia utile: 5 su 5